martedì 10 gennaio 2012

Metti una sera sull'Olimpica

Christian, Scop e Grosso sono tre miei carissimi amici che mi sono sempre stati vicini soprattutto nel momento del bisogno. Sono tre persone molto diverse tra loro e insieme sono un vero spasso. Christian l'ho conosciuto al parco quando avevo solo 2 anni, l'amicizia con Scop e Grosso risale invece ai tempi dell'università. Il collegamento tra noi quattro sono io. 

Vorrei ringraziarli pubblicamente della nostra bella amicizia e il modo migliore che ho per farlo è rovinare la loro reputazione :). Ma lo faccio solo perchè ho il loro consenso...

Partiamo quindi da Scop e Grosso!

Questa è una storia realmente accaduta, a Roma, una sera di tanti anni fa. Sarà stato il 1998 o il 1999, non ricordo bene. All'epoca eravamo giovani matricole con tanti progetti per il futuro e anche tanta voglia di divertirsi.

Telefonata di Scop a Grosso.
SCOP: "A Daniè! Stasera mi devi accompagnare! Ho conosciuto "una" in facoltà, mi sa che ce stà!! So che va a un pub sull'Aurelia, sicuramente sarà con qualche amica!"
GROSSO: "Vabbè Alessà, giusto perchè sei te perchè domani c'è lezione, poi lo sai che se so stanco..."
SCOP: "Madonna mia, non fare il cagacazzi come al solito! Dai che ti aspetto!"
GROSSO: "Vabbè...ci vediamo dopo cena..."

Da Tor Tre Teste a Tormarancia Grosso arriva con furore a bordo della sua cinquecento colore azzurro metallizzato. Preleva Scop e insieme si recano in zona Aurelia, luogo del  misfatto.

La gentil donzella effettivamente lì si trovava e "ci stava", ma con un altro...
Avvinghiata al suo maschione ballava su un tavolo e di Scop non vedeva nemmeno l'ombra.
GROSSO RIVOLTO A SCOP (che era lievemente alterato):"Alessà...me sa tanto che non ce sta..."

Ma non si deve mai ridere delle disgrazie altrui...

Dopo aver consumato qualcosa da bere i due decidono di tornare a casa.

Grosso, mani alle 10 e 10 sul volante, conduce con calma e responsabilità la cinquecento nel cuore della notte. La loro è l'unica macchina che passa sulla via Olimpica (per chi non la conoscesse è una strada a quattro corsie).

D'improvviso un lampo illumina a giorno il piccolo abitacolo.
GROSSO: "Alessà, ma che piove??"
SCOP (trattenendo una risata): "NO ..."
(silenzio)
GROSSO: "MA CHE MI HANNO FATTO LA MULTA??"
SCOP: "Mm mm ..."
GROSSO: "E porc...e biiipppp....biipppp....BIIIIPPPPPPPP!!"

Vigili appostati dietro una siepe.
Multa consegnata a casa di Grosso: 248mila lire per eccesso di velocità. La macchina andava a ben 65 km/h....

Se glielo dite ancora si arrabbia...

"Alessà...ma che piove??": nominata frase dell'anno...


5 commenti:

  1. ma che me cancelli i commenti????????

    RispondiElimina
  2. Ma quali??non ho cancellato nulla! lo sai che sono per la libertà di espressione!!!

    RispondiElimina
  3. LIJNLINIHIJOWKSçKaqlçkdp°lé°l°ç°ç§ç

    RispondiElimina
  4. ....capito che volevo intendere???? maledetti vigili urbani!!!!!

    RispondiElimina
  5. ahahahahahahahhahahhaha povca tvoia.....

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...